produzione rete elettrosaldata
produzione recinzioni da cantiere
rete elettrosaldata
saldatura recinzioni da cantiere

Filo cotto

Il filo cotto è un filo d’acciaio trafilato, derivato da vergella. Nel settore edile il filo cotto è conosciuto con vari nomi: filo di ferro o fil di ferro - filo ricotto - filo di ferro ricotto.

Per la produzione di filo cotto, si utilizza vergella da trafila dolce (cioè poco dura), in acciaio a basso tenore di carbonio; la vergella viene prima decapata e successivamente trafilata varie volte, sino ad ottenere il diametro desiderato. Dalla trafilatura della vergella si ottiene un filo d’acciaio trafilato, che viene poi immesso in un forno e sottoposto al trattamento di ricottura; per questo motivo il filo in questione prende il nome di filo cotto. 

Esistono in commercio due tipi di filo cotto:

  • filo cotto nero (chiamato anche filo ricotto nero o filo di ferro, per il tipico colore nero in cui si presenta)
  • filo cotto bianco (chiamato anche filo ricotto bianco o filo cotto lucido, poiché presenta una superficie pulita ed è più brillante del filo cotto nero).

DIFFERENZE TRA FILO COTTO NERO E FILO COTTO BIANCO
La differenza sostanziale tra il processo produttivo dei due tipi di filo cotto è l'immissione di azoto all'interno del forno durante la ricottura (durante la ricottura del filo cotto nero non viene immesso azoto nel forno). Con l'immissione di azoto nel forno, si produce filo cotto bianco, senza calamina (strato di ossido presente sui prodotti siderurgici laminati a caldo). Il filo cotto bianco rispetto a quello nero, presenta il vantaggio che non sporca le mani di chi lo utilizza.

COSA SIGNIFICA RICOTTURA?
Nel settore della trafilatura per ricottura si intende un procedimento di trattamento termico che altera un filo metallico, al fine di aumentarne la sua duttilità e di migliorarne la lavorabilità.
Nel caso specifico del filo cotto, il filo d’acciaio trafilato, tramite un processo di surriscaldamento, viene portato oltre la sua temperatura critica, poi tenuto ad una temperatura costante per un certo periodo di tempo e successivamente lasciato raffreddare sotto vuoto a temperatura ambiente.
La ricottura ammorbidisce, allevia le tensioni interne, aumenta la duttilità, perfeziona la struttura rendendola omogenea e migliora le proprietà di una successiva lavorazione a freddo del filo cotto.
La durata e l’accuratezza del processo di ricottura determinano la qualità del filo cotto.

IMPIEGHI DEL FILO COTTO
Il filo cotto viene utilizzato per legature in vari settori: edilizia, industria, agricoltura, etc.
- legatura del ferro tondo per cemento armato
- legatura del fieno in agricoltura
- legatura di cartoni
- legature nell’ambito fai da te
- imballaggi vari
- altri usi industriali