produzione rete elettrosaldata
produzione recinzioni da cantiere
rete elettrosaldata
saldatura recinzioni da cantiere

Come piantare un chiodo - consigli

come piantare un chiodo

Piantare un chiodo sembra semplice, e per molti intuitivo, ma con qualche piccolo accorgimento si potrebbero evitare numerosi problemi!

Innanzitutto, prima di conficcare un chiodo, nel caso notiate sia troppo appuntito, date sulla punta dello stesso un colpo di martello. In questo modo, infatti si eviterà di creare delle fenditure e delle crepe nel legno.

Se avete numerosi chiodi da piantare nella stessa asse di legno, assicuratevi di non allinearli, altrimenti, inseriti tutti nella stessa vena, potrebbero creare una spaccatura e a quel punto dovreste solo sostituire l’asse!

Nel caso vi trovaste ad inchiodare due pezzi di legno di spessore diverso, fate in modo che quello più sottile sia posizionato sopra, sempre se possibile! In questo modo lo spessore più sottile viene attraversato dal chiodo e fissato su quello più spesso.

Fondamentale è la scelta del chiodo: attenti alle dimensioni regolandovi anche in base al lavoro che vi apprestate ad eseguire. Ad esempio, in molti casi, è meglio un chiodo più lungo e sottile rispetto a uno corto e grosso: il primo tiene molto meglio!

In sostituzione di un chiodo, perchè non utilizzare una vite? Grazie alle sue venature, regge molto di più di tanti chiodi messi insieme. Ma ovviamente, in nessun caso martellarla, altrimenti rovinerebbe il legno!

Infine, vi trovate di fronte a un legno particolarmente duro in cui difficilmente i chiodi riescono ad entrare? Utilizzate qualche prodotto per ungerli, come del sapone secco, della paraffina o semplicemente dell’olio.