produzione rete elettrosaldata
produzione recinzioni da cantiere
rete elettrosaldata
saldatura recinzioni da cantiere

Origini, utilizzo ed informazioni sui chiodi

chiodi in acciaio

Nella lavorazione del legno e nelle costruzioni, i chiodi sono oggetti d’acciaio a forma di perno, utilizzati come dispositivi di fissaggio oppure per appendere un oggetto. I chiodi più comuni si dividono in due macro categorie: chiodi in ferro e chiodi in acciaio.

CHIODI DI FERRO (detti anche chiodi da carpentiere o chiodi per legno)
Il suffisso "ferro"  non è propriamente corretto, ma si utilizza nel linguaggio comune per differenziarli dagli altri, poiché sono fabbricati con materiale più morbido. I chiodi in ferro vengono infatti prodotti con filo di acciaio trafilato lucido a basso tenore di carbonio (circa 0,05-0,10%); sono impiegati per il fissaggio di tavole di legno tra loro oppure sul calcestruzzo. Questo tipo di chiodo si può piegare anche oltre i 90° e ciò garantisce più sicurezza all’utilizzatore.

CHIODI IN ACCIAIO (detti anche chiodi per cemento armato o chiodi da muro)
Questi chiodi vengono prodotti con filo di acciaio trafilato a medio tenore di carbonio (circa 0,50-0,75%) e successivamente sottoposti a trattamento termico per aumentarne la durezza (HRC), pertanto risultano più duri dei chiodi in ferro; sono impiegati per il fissaggio di tavole di legno su blocchi e manufatti in calcestruzzo, laterizi o cemento armato.

SETTORI DI IMPIEGO
I chiodi trovano impiego principalmente nel settore dell'edilizia, artigianato, industria, agricoltura, fai da te.

LE ORIGINI DEI CHIODI
Si ritiene che i primi chiodi furono impiegati dall'Homo sapiens insieme ad utensili dal principio non dissimile come punte da trapano, punteruoli e aghi. Il primo uso di chiodi in legno riguardò le opere di carpenteria come la costruzione di imbarcazioni. I chiodi in metallo compaiono nell'età del bronzo. La produzione in serie fu introdotta negli Stati Uniti alla fine del 1700. Prima di allora i chiodi erano fabbricati a mano mediante forgiatura o talvolta fusione. I primi chiodi venivano ricavati da lamiere di acciaio e avevano sezione quadrata, a fine ottocento vennero sostituiti da chiodi a sezione circolare prodotti da macchine che lavoravano un filo metallico.

chiodi di ferro cesoiati
chiodi di ferro da filo trafilato
chiodi forgiati